Impianti elettrici industriali: caratteristiche, progettazione, normative

Stanzani Impianti elettrici industriali
Gli impianti elettrici industriali rappresentano una parte fondamentale dell'infrastruttura di qualsiasi azienda, poiché sono essenziali per il corretto funzionamento delle attività produttive. La progettazione deve tenere conto delle necessità specifiche e prevede, quindi, un ampio margine di personalizzazione.

Gli impianti elettrici industriali rappresentano una parte fondamentale dell’infrastruttura di qualsiasi azienda, poiché sono essenziali per il corretto funzionamento delle attività produttive. La progettazione deve tenere conto delle necessità specifiche e prevede, quindi, un ampio margine di personalizzazione. Per realizzare il progetto, installare l’impianto e curarne la manutenzione occorrono professionalità e approfondita conoscenza delle normative a riguardo. Infatti, è fondamentale il rispetto delle norme e il costante aggiornamento delle conoscenze in ambito tecnico per garantire la sicurezza degli ambienti e di chi lavora al loro interno.

Impianti elettrici industriali: quali sono le loro funzioni?

A livello generale, gli impianti elettrici servono per trasportare e distribuire l’energia elettrica dalla rete nazionale alle singole utenze, ai sistemi che garantiscono la continuità del servizio e agli impianti di illuminazione. A livello industriale, possono avere diverse funzioni, che vanno dalla generazione, alla trasformazione, alla distribuzione e al controllo dell’energia elettrica usata da macchine ed attrezzature coinvolte in tutti i processi produttivi e in numerosi altri aspetti. 

Dall’impianto elettrico, infatti, dipendono anche la sicurezza del personale, la gestione e la trasmissione dei dati, i sistemi di rilevazione fumi e del gas, quelli antintrusione, di telegestione e building automation, per citarne solo alcuni. 

Impianti industriali elettrici centralizzati o decentralizzati

Gli impianti industriali elettrici utilizzati nei settori produttivi, dall’industria automobilistica, a quella alimentare, farmaceutica e tessile, sono progettati per gestire grandi quantità di energia elettrica.

Possono essere realizzati in diverse configurazioni, a seconda delle esigenze dell’azienda. Quelli centralizzati, per esempio, hanno i quadri elettrici concentrati in un’unica posizione, mentre in quelli decentralizzati accade il contrario. 

Gli impianti elettrici industriali, inoltre, possono essere dotati di tecnologie innovative, come la domotica, che consente di automatizzare e controllare a distanza una serie di macchinari, come quelli impiegati nel tessile o in ambito farmaceutico. La domotica consente di controllare l’accensione e lo spegnimento di macchinari e strumenti, ma anche di regolare la temperatura e l’illuminazione dell’ambiente di lavoro, così come gestire il consumo energetico dell’intero impianto elettrico oltre che monitorare la produzione giornaliera di ogni singola unità produttiva.

Progettazione impianti elettrici industriali

La progettazione di un impianto elettrico deve essere sempre affidata a professionisti esperti e qualificati, che siano in grado, per prima cosa, di valutare le esigenze specifiche dell’edificio, in base alla sua grandezza e all’attività a cui è destinato, dal momento che un impianto industriale e uno residenziale hanno caratteristiche molto differenti tra loro. In secondo luogo, il progetto deve garantire la massima efficienza e sicurezza: a questo proposito, la progettazione deve rispettare la normativa per gli impianti elettrici, rispettivamente industriali e civili.

La progettazione di un impianto elettrico industriale inizia quindi con un’attenta e completa valutazione delle esigenze dell’azienda. In questa fase, infatti, verranno definiti gli obiettivi dell’impianto, saranno valutati i carichi elettrici e le specifiche tecniche di macchinari e strumenti utilizzati. Nel progetto che verrà sviluppato partendo da queste informazioni, saranno indicati la posizione dei componenti dell’impianto, il tipo di materiali da impiegare, i dispositivi di protezione da includere, gli schemi di cablaggio.

schema Impianti elettrici industriali

È inoltre fondamentale, durante la progettazione, tenere conto di eventuali ampliamenti futuri dell’attività, per fare in modo che l’impianto possa adattarsi a questi cambiamenti, senza che sia necessario interrompere la produzione e senza una spesa eccessiva.

Normativa impianti elettrici industriali e civili

Le normative sugli impianti elettrici industriali e civili stabiliscono le regole per la progettazione, l’installazione, la manutenzione e la certificazione degli stessi. In questo modo, ne garantiscono la sicurezza, prevenendo incidenti, guasti e danni, sia alle persone che alle proprietà. 

Le regole per gli impianti industriali e civili sono differenti, naturalmente, perché diverso è l’utilizzo che si fa dell’energia elettrica. La necessità di avere luoghi di lavoro sicuri è espressa sia dalla Costituzione Italiana che, per esempio, dal “Testo unico sulla sicurezza del lavoro” (D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81). Sia in ambito industriale che civile, le principali normative nazionali e internazionali sono la direttiva Bassa Tensione 2014/35/UE del Parlamento europeo e del Consiglio europeo, e le norme tecniche IEC/EN

La Direttiva cita gli obiettivi comuni per quanto riguarda i rischi per la salute e la sicurezza, mentre le modalità di implementazione sono contenute nelle Norme IEC (International Electrotechnical Commission). Queste ultime, adottate in molti Paesi del mondo, definiscono le prescrizioni di sicurezza per gli impianti elettrici industriali. Sulla base delle Norme IEC sono state redatte le norme CENELEC Europee, da cui derivano le CEI, realizzate dal Comitato Elettrotecnico Italiano

Installazione degli impianti elettrici

La fase successiva alla progettazione è l’installazione dell’impianto elettrico, un’operazione complessa, che può effettuare soltanto il personale qualificato e in possesso delle certificazioni necessarie. 

Il rispetto delle norme, anche in questo caso, è fondamentale, così come lo sono il corretto posizionamento delle componenti dell’impianto e la connessione dei cavi elettrici. 

Gli ultimi punti fondamentali per la sicurezza sono la messa a terra dell’impianto e l’installazione dei dispositivi di protezione, per esempio quelli di interruzione automatica dell’alimentazione elettrica che intervengono sia per salvaguardia delle persone dai contatti indiretti verso elementi in tensione, sia per la protezione dello stesso impianto in caso di guasti causati da sovraccarichi o cortocircuiti.

Manutenzione degli impianti elettrici

Come tutti gli altri impianti, anche quelli elettrici richiedono una manutenzione attenta, per garantirne l’efficienza e la sicurezza a lungo termine. Si tratta di interventi ordinari e straordinari, effettuati da personale interno o esterno all’azienda.  

Gli interventi di manutenzione periodica ordinaria sugli impianti elettrici industriali prevedono:

  • la verifica delle connessioni elettriche
  • la pulizia dei componenti elettrici
  • la verifica dei dispositivi di protezione
  • la valutazione dell’efficienza energetica dell’impianto. 

Gli interventi straordinari, invece, sono le riparazioni o le sostituzioni di una o più componenti che si effettuano in caso di guasti o di malfunzionamenti.

Affidati a professionisti per realizzare un impianto elettrico industriale

L’installazione, la progettazione e la manutenzione degli impianti elettrici industriali richiedono una competenza tecnica ed esperienza specifica, per garantirne l’adeguato funzionamento, la sicurezza, l’efficienza. 

Per questo motivo, è importante scegliere un’azienda specializzata, che abbia esperienza nel settore. Se stai realizzando una nuova opera industriale o una ristrutturazione, affidati alla nostra professionalità e alla nostra competenza. Stanzani può proporsi sia come General contractor che come appaltatore per la parte di impiantistica, a seconda delle tue esigenze. Siamo presenti sul mercato da oltre 40 anni, in particolare nel settore della G.D.O. e nel terziario, con importanti realizzazioni anche in quello sanitario, nel fashion e nell’automotive.

Contattaci per un preventivo o per avere maggiori informazioni: insieme capire qual è la soluzione che fa per te.

ULTIMI ARTICOLI DAL BLOG

Stanzani a Fiera Refrigera 2023

Stanzani a Fiera Refrigera 2023

Stanzani ha partecipato all’edizione 2023 della fiera Refrigera, che si è tenuta a Bologna dal 7 al 9 novembre. Un’importante occasione di networking e un’opportunità di far conoscere l’approccio dell’azienda alla progettazione e realizzazione di impianti industriali.

Leggi tutto »